Da un altro mondo

  • Editore : Independently published (5 febbraio 2021)
  • Lingua : Italiano
  • Copertina flessibile : 135 pagine
  • ISBN-13 : 979-8705167685
  • Peso articolo : 263 g
  • Dimensioni : 15.24 x 0.79 x 22.86 cm

Nota di edizione

Di recente è scaduto il contratto di pubblicazione del romanzo “Mikauula” con la casa editrice Genesi Publishing, che ringrazio e saluto. Non volendo proseguire con la suddetta casa, ho deciso di rivedere il manoscritto originale e pubblicare, infine il romanzo, dando vita a “Da un altro mondo”.

Quarta di copertina

Narra la storia di Mikauula. Un alieno che vive sul sistema solare che ruota intorno alla stella Mintaka, appartenente alla cintura di Orione. Mikauula svolge le sue attività presso il tempio della Conoscenza. Il compito è di raccogliere i diari di viaggio degli Osservatori, ma sogna di diventare un Osservatore a sua volta. Sogno che si avvera dopo l’incontro con Abdunoro, un anziano che dovrà valutare le capacità di Mikauula. Passato al grado di Osservatore, inizierà a visitare mondi lontani e a compilare i suoi diari di viaggio. Tornato da una delle tante missioni, accetta l’incarico di visitare il pianeta Terra. Mikauula descriverà il nostro pianeta visto attraverso i suoi occhi. Si mescolerà fra gli umani per osservarli e per studiarli. Raccoglierà tutto il materiale possibile per compilare il suo diario di viaggio da consegnare ai Raccoglitori. Incontri, storie, vite e paesaggi arricchiranno il viaggio di Mikauula. Una scoperta inattesa sconvolgerà la sua avventura: una vibrazione sconosciuta e pericolosa.

Booktrailer

Breve estratto

Prima di introdurre la mia storia, permettetemi di presentarmi. Mi chiamo Mikauula, ma tutti quanti, soprattutto i miei amici più cari, mi chiamano Mika.

Sono nato sul pianeta Primum One, dove vivo tutt’ora. Questo è il primo pianeta abitabile e civilizzato a ruotare intorno alla nostra stella, Mintaka, che si trova in quella che per voi è la cintura della costellazione di Orione, a circa mille duecento trentanove anni luce dalla vostra stella.

La nostra stella, Mintaka, fa parte di un sistema stellare multiplo. Intorno a lei ruotano altre cinque stelle. Il nostro pianeta ruota intorno ad una di esse, precisamente intorno a Delta Orionis A, che a sua volta fa parte di un sistema stellare triplo.

Insieme al nostro pianeta, ce ne sono altri cinque con superficie rocciosa, presenza di acqua e con un’atmosfera che permette la vita. Poi ci sono altri sei pianeti giganti, ma ancora si trovano allo stato gassoso. Uno di loro, il più grande e costituito principalmente di idrogeno, viene considerato una stella mancata, ovvero una stella che non è riuscita a formarsi come tale durante il suo processo di formazione. Per farla breve e per usare termini semplici, è venuta a mancare quella scintilla che le avrebbe permesso di brillare nel cosmo come tutte le altre stelle.

La storia della nostra civiltà si perde nel tempo. Gli anziani ci insegnano che la nostra è una delle civiltà più antiche della nostra galassia. In effetti, i nostri scienziati affermano che la vita sul nostro pianeta si sia sviluppata molti cicli prima che in altri pianeti. Ma, nonostante la nostra conoscenza, quegli stessi scienziati non riescono a dare una spiegazione a come la vita nasca e si sviluppi in un determinato mondo.

La nostra civiltà, oltre ad essere una delle più antiche, può anche vantare il fatto che sia anche riuscita ad evolversi e a progredire senza imbattersi nel rischio di auto distruggersi. Altre civiltà della galassia sono riuscite a progredire fino a raggiungere la singolarità. Ovvero quel momento evolutivo in cui una civiltà raggiunge l’apice del suo progresso e, non riuscendo a mantenere quel livello stabile, va in decadimento fino a distruggersi del tutto.

Altre civiltà, vedendo la nostra stabilità e ammirando il nostro equilibrio evolutivo, decisero di unirsi a noi per non correre il rischio della distruzione. Altre ancora sono sopravvissute alla loro distruzione, ma solo dopo aver vissuto terrificanti guerre sui loro pianeti. Sul mio mondo, attualmente vivono circa dodici miliardi di individui. In passato, quando l’aumento demografico rischiava di mettere a rischio la sopravvivenza del nostro pianeta, molti di noi si spinsero su altri pianeti del nostro sistema solare e sui loro satelliti. Grazie a quella decisione coraggiosa, la nostra civiltà aumentò a circa quaranta miliardi di individui e il nostro pianeta venne salvato dalla catastrofe.